venerdì 3 maggio 2013

Poesia come danza...


“La poesia è più simile alla danza piuttosto che alla narrativa” è questa una delle affermazioni di  Davide Rondoni che più mi ha colpito durante l’ultimo appuntamento del “Mese Letterario” organizzato dalla Fondazione San Benedetto.
Poesia come danza.
È una bella immagine, ma difficile da spiegare, e da capire, soprattutto per chi, come me ha poca domestichezza con i versi. L’idea che immediatamente questo paragone richiama alla mente è quella di una "leggerezza emozionante": leggerezza nella forma ed emozione nei contenuti.
Nella danza, intendo in quella classica, i ballerini sembrano fluttuare, leggeri e posati, così come le parole poetiche, dosate, educatamente "lasciate" al posto giusto. Però sia nella danza che in poesia è solitamente il contenuto o la trama del balletto unito alle musiche a provocare le emozioni negli spettatori/ascoltatori. Entrambe le forme artistiche inscenano l’intimità dell’uomo, i suoi sentimenti gli stati d’animo. L’interiorità, l’inconscio, la parte fragile, più profonda e pura. Con la poesia l’autore si consegna ai lettori nudo, senza ripari; la danza esprime in maniera quasi istintiva un sentimento, un emozione che viene manifestata attraverso il corpo, che non può mentire, mai.

“La danza è una canzone del corpo di gioia e di dolore”
Martha Graham

Entrambe poi rispondono ad un bisogno, quello di indagare l’animo umano e di esprimerne i  più profondi turbamenti e le più profonde emozioni per la poesia, mentre la danza è la risposta ad un bisogno d’espressione, al bisogno di sopperire alla mancanza di parole, all’impossibilità della descrizione di determinati sentimenti o situazioni.

“La danza comincia ove la parola si arresta”
Alexandre Tairoff

Credo però che la citazione più significativa e azzeccata sia tratta dall’opera di Simonide, poeta greco, tuttora attuale:

“La danza è una poesia muta; la poesia è una danza parlata”.






1 commento:

  1. Ciao Sara, ti ho scoperta grazie a Kreattiva. Ti faccio i complimenti per la freschezza...ho letto ancora poco del blog, ma non so come dire...c'è qualcosa che mi trasmette positività nelle tue parole, nel tuo blog. Quindi mi sono unita con piacere ai tuoi followers!
    A presto :-) CK

    RispondiElimina